profit - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Grande Guerra: Progetti educativi e didattici

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: GrandeGuerraFVGnoprofitpubblicaamministrazione
 


Per sostenere la crescita di una cultura di pace e della pacifica convivenza fra i popoli, la Regione promuove la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio storico, culturale e ambientale attinente ai fatti della Prima Guerra Mondiale.
Il primo bando che vi proponiamo riguarda i progetti educativi e didattici. Per conoscere anche gli altri bandi relativi alla Grande Guerra continuate a seguirci anche nei prossimi giorni.

Progetti finanziabili

Sono finanziabili i progetti relativi ai percorsi educativi e didattici finalizzati ad ampliare la conoscenza e a favorire la riflessione sui fatti storici della Prima Guerra Mondiale.
L'incentivo erogabile per ogni progetto non può essere inferiore a €8.000 e non superiore a €12.500, a pena di inammissibilità.
 
Destinatari del bando

Sono beneficiari dei contributi i soggetti che rientrano in una delle seguenti categorie:
  • gli enti pubblici del Friuli Venezia Giulia;
  • le associazioni;
  • gli enti di ricerca;
  • gli istituti scolastici;
  • i soggetti privati gestori di strutture come: parchi tematici e altre strutture espositive connesse alla Prima guerra mondiale, musei, mostre permanenti, collezioni pubbliche o private, inclusi prodotti multimediali, percorsi virtuali e sistemi di trasporto nei luoghi non accessibili con mezzi ordinari.

I soggetti possono partecipare sia singolarmente che in un rapporto di partenariato. In caso di progetti presentati nell’ambito di un rapporto di partenariato, i partner sono enti pubblici o soggetti privati diversi dalle persone fisiche privi di finalità di lucro o con finalità mutualistica, a pena di esclusione dal rapporto di partenariato.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
 
  • spese direttamente collegabili al progetto oggetto di incentivo:
    • spese di viaggio, di vitto e di alloggio sostenute dal beneficiario per soggetti determinati quali, a titolo esemplificativo, educatori, relatori, studiosi e artisti;
    • spese di viaggio, vitto e alloggio delle classi destinatarie del progetto;
    • spese per ingressi a manifestazioni culturali, musei, mostre, parchi tematici e altre strutture attinenti al progetto e all’oggetto del bando;
    • spese di produzione del materiale prodotto dagli studenti;
    • spese per premi, anche in denaro, purché rivolti agli alunni destinatari del progetto;
    • retribuzione lorda del personale del soggetto beneficiario impiegato in mansioni relative al progetto oggetto di incentivo e relativi oneri sociali a carico del soggetto beneficiario;
    • spese per l’acquisto di beni strumentali non ammortizzabili, se necessari alla realizzazione del progetto; spese per il noleggio o per la locazione finanziaria di beni strumentali anche ammortizzabili, necessari alla realizzazione del progetto, esclusa la spesa per il riscatto dei beni; spese per l’acquisto, l’abbonamento e la manutenzione di materiale audiovisivo, cinematografico e librario;
    • spese per l’allestimento di strutture architettoniche mobili utilizzate per il progetto; spese per l’accesso a opere protette dal diritto d’autore e ad altri contenuti protetti da diritti di proprietà intellettuale;
    • canoni di locazione e spese di assicurazione per immobili utilizzati per il progetto;
    • spese per il trasporto o la spedizione di strumenti e di altre attrezzature e connesse spese assicurative; spese promozionali e pubblicitarie; spese per affissioni; spese di stampa; spese per coppe e premi per concorsi;
  • spese di rappresentanza, costituite esclusivamente da spese per rinfreschi, catering o allestimenti ornamentali, per un importo complessivo non superiore al 5 per cento dell’incentivo concesso;
  • spese per compensi, a titolo esemplificativo, ad attori, registi, relatori, studiosi e artisti in genere, inclusi oneri fiscali, previdenziali, assicurativi qualora siano obbligatori per legge e nella misura in cui rimangono effettivamente a carico del beneficiario;
  • spese per compensi ad altri soggetti che operano per conto dell’ente organizzatore del progetto, per prestazioni di consulenza e di sostegno forniti da consulenti esterni e da fornitori di servizi, direttamente imputabili al progetto, che risultano indispensabili e correlate al programma proposto e realizzato;
  • spese generali di funzionamento del soggetto beneficiario e, in particolare, spese per la fornitura di elettricità, gas ed acqua; canoni di locazione, spese condominiali e spese di assicurazione per immobili destinati alla sede legale e alle sedi operative; spese per l’acquisto di beni strumentali non ammortizzabili; spese per il noleggio o per la locazione finanziaria di beni strumentali anche ammortizzabili, esclusa la spesa per il riscatto dei beni; spese di pulizia e di manutenzione dei locali delle sedi; spese telefoniche; spese relative al sito internet e per assistenza e manutenzione tecnica della rete e delle apparecchiature informatiche e mu lti mediali; spese postali; spese di cancelleria; spese bancarie; retribuzione lorda del personale impiegato nell’amministrazione e nella segreteria del soggetto beneficiario e relativi oneri sociali a carico del soggetto beneficiario; spese per i servizi professionali di consulenza all’amministrazione; spese relative agli automezzi intestati al soggetto beneficiario.

Scadenza
 
La domanda va inviata entro le ore 12.00.00 di giovedì 08 giugno 2017.
Il rendiconto e la documentazione allegata sono presentati perentoriamente entro il 01 ottobre 2018.

- FINE PRIMA PARTE -
 
Per conoscere di più sui bandi riguardanti la realizzazione di eventi e manifestazioni a tema Grande Guerra, vi aspettiamo domani alle 10:00 con un nuovo articolo.

La fotografia è in gentile concessione da parte di Andrea Ferletic, del Gruppo Storico Culturale i Grigioverdi del Carso. La fotografia è stata scattata dal fotografo Camillo Balossini.



Incentivi per il finanziamento di progetti sulla cultura umanistica, scientifica e artistica

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributifinanziamenticulturanoprofitcooperativepubblicaamministrazioneFVG
Concessione di incentivi per il finanziamento annuale per progetti triennali di rilevanza regionale riguardo iniziative di studio della cultura umanistica, di divulgazione della cultura umanistica e cultura scientifica ed iniziative ed attività di centri di divulgazione della cultura umanistica, artistica e scientifica.
Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu