manifestazioni - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi per eventi ecosostenibili

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: noprofitFVGcontributimanifestazioni


Le manifestazioni ecosostenibili, o ecofeste, sono coerenti con il Programma regionale di prevenzione della produzione dei rifiuti, ovvero quelle manifestazioni, nel corso delle quali sia prevista la preparazione o somministrazione di alimenti e bevande, quali sagre, feste, concerti, eventi sportivi, caratterizzate da un limitato impatto ambientale sotto il profilo della produzione dei rifiuti, attraverso ad esempio l’introduzione di stoviglie e posate compostabili o riutilizzabili in luogo di quelle usa e getta, la dispensazione di bevande alla spina, l’utilizzo di modalità alternative di comunicazione e pubblicizzazione della manifestazione.

Beneficiari
Sono beneficiari dei contributi di cui al presente regolamento le associazioni senza scopo di lucro, operanti sul territorio regionale.

Attività ammissibili
Sono oggetto di contributo le ecofeste, da organizzarsi sul territorio regionale entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di presentazione della domanda, che presentino i seguenti requisiti relativi alla prevenzione della produzione dei rifiuti:
  • raccolta differenziata per la durata della ecofesta, in accordo col gestore del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, e suo monitoraggio;
  • esclusivo utilizzo di stoviglie e posate compostabili;
  • individuazione di un responsabile della ecofesta con il compito di garantire la corretta attuazione dei presenti requisiti e delle azioni facoltative di prevenzione nonché di informare gli addetti sulle modalità di realizzazione di detti requisiti e azioni;
  • partecipazione del responsabile della ecofesta all’evento informativo organizzato dalla Regione sulla corretta differenziazione dei rifiuti, sui requisiti dell’ecofesta e sulle azioni facoltative di prevenzione ;
  • esposizione di materiali informativi in tema di prevenzione della produzione dei rifiuti contenenti il marchio regionale “ecofesta”.

Nell’ambito della ecofesta è rimessa alla libera scelta del beneficiario la realizzazione delle seguenti azioni facoltative di prevenzione della produzione di rifiuti:
  • dispensazione esclusiva di bevande alla spina, quali acqua, sia naturale che gasata, vino, birra e bibite;
  • dispensazione di acqua naturale o gasata di rete;
  • dispensazione di alimenti da filiera corta, provenienti da produzione regionale;
  • dispensazione di mezze porzioni o porzioni ridotte per bambini;
  • accordi preventivi, stipulati in forma scritta, per la donazione di alimenti inutilizzati ad ONLUS locali o a ricoveri per animali o allevamenti locali;
  • uso esclusivo di stoviglie e posate riutilizzabili;
  • uso esclusivo di tovaglie riutilizzabili;
  • fornitura di contenitori compostabili, doggy bag, per l’asporto del cibo personale avanzato;
  • realizzazione di momenti educativi, attivi ed interattivi sul tema della prevenzione o della sostenibilità ambientale quali giochi, laboratori, attività formative;
  • organizzazione di mercatini dell'usato.

Spese ammissibili
Sono ammissibili a contributo le seguenti spese da sostenere successivamente alla presentazione della domanda:
  • spese di acquisto o noleggio per:
    • erogatori o dispositivi, caraffe o contenitori per la distribuzione di bevande alla spina;
    • stoviglie e posate compostabili o riutilizzabili;
    • contenitori compostabili, doggy bag, per l’asporto del cibo personale avanzato;
    • tovaglie e tovagliette compostabili con marchio Ecolabel o FSC o PEFC a condizione che su di essi venga riprodotto il marchio regionale “ecofesta”;
    • tovaglie, grembiuli, indumenti degli addetti a condizione che siano riutilizzabili e che su di essi venga riprodotto il marchio regionale “ecofesta”;
    • detersivi e detergenti biodegradabili.
    • spese di noleggio per:
    • contenitori per la raccolta differenziata;
    • lavastoviglie portatili;
  • spese di informazione, comunicazione, sensibilizzazione e formazione in tema di prevenzione della produzione dei rifiuti o di sostenibilità ambientale per:
    • riproduzione, con inchiostri atossici ed ecologici, del marchio regionale “ecofesta” su tovaglie o tovagliette compostabili con marchio Ecolabel o FSC o PEFC;
    • riproduzione, con inchiostri atossici ed ecologici, del marchio regionale “ecofesta” su tovaglie, grembiuli, indumenti degli addetti a condizione che siano riutilizzabili;
    • manifesti e locandine a condizione che su di essi venga riprodotto il marchio regionale “ecofesta” con esclusione di volantini e opuscoli;
    • totem, plastificati, banner, vele a condizione che siano riutilizzabili e che su di essi venga riprodotto il marchio  regionale “ecofesta”;
    • pubblicità tramite siti internet, tv, sale cinematografiche, cartelloni luminosi, radio, annunci nei centri commerciali o in occasione di altri eventi dell’ecofesta;
  • realizzazione nell’ambito dell’ecofesta di momenti educativi, attivi ed interattivi quali spettacoli, giochi, laboratori, attività formative.

Non sono in ogni caso ammesse a contributo le spese per l’acquisto di alimenti e bevande. L’IVA è ammissibile a contributo solo se costituisce un costo per il beneficiario e non è da questi recuperabile.

Intensità del contributo
Il contributo è concesso per un importo pari al 50% della spesa ritenuta ammissibile e comunque per un importo massimo di €2.500.
Allorché il beneficiario si impegni a realizzare una o più azioni facoltative, alla percentuale di contribuzione prevista è sommata una percentuale di contribuzione aggiuntiva, prevista per ciascuna azione facoltativa. In tal caso, il contributo è comunque concesso per un importo massimo di €5.000.

Scadenza
Normalmente, la domanda di contributo per ogni singolo evento è presentata dall’1 al 15 febbraio di ogni anno per ecofeste da organizzarsi sul territorio regionale entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di presentazione della domanda. Invece, per l’anno 2017 il termine è fissato al 17 luglio.








Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu