imprese - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi per certificazione energetica

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributiFVGPMIimprese


Descrizione
Il bando disciplina la concessione e l’erogazione alle PMI operanti sul territorio regionale dei finanziamenti per il cofinanziamento di programmi presentati dalle Regioni e finalizzati a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese (PMI) o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001. I finanziamenti sono finalizzati ad incoraggiare le PMI a sottoporsi a audit energetici e favorire la successiva attuazione delle raccomandazioni risultanti da tali audit mediante l’istituzione di un regime di sostegno per le PMI al fine di coprire i costi di un audit energetico. I finanziamenti sono erogati a seguito della realizzazione da parte di ciascuna impresa di almeno un intervento di efficientamento energetico, tra quelli aventi tempo di ritorno economico inferiore o uguale a 4 anni suggeriti dalla diagnosi, o a seguito dell’ottenimento della conformità del sistema di gestione dell’energia alla norma ISO 50001.

Beneficiari
Le PMI beneficiarie, alla data di presentazione della domanda, devono possedere i seguenti requisiti:
  • essere costituite ed iscritte al Registro delle imprese presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, nel prosieguo “CCIAA”, competente per territorio da almeno due anni;
  • se si tratta di imprese di servizi, con attività economiche comprese nelle Sezioni da H alla T della Classificazione delle attività economiche ISTAT ATECO 2007, devono essere costituite sotto forma di società;
  • essere attive;
  • avere unità operativa/e, cui si riferiscono le iniziative, nel territorio regionale;
  • non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria.
  • trovarsi in regime di contabilità ordinaria;
  • trovarsi in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell'ambiente ed essere in regola con gli obblighi contributivi;
  • non essere state destinatarie, nei tre anni precedenti la domanda, di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni concesse dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce, nonché revoche totali da parte dell’amministrazione Regionale.

Iniziative finanziabili
Sono ammissibili ad incentivazione:
  • la realizzazione delle diagnosi energetiche finalizzate alla valutazione del consumo di energia ed al risparmio energetico conseguibile;
  • l’attuazione del sistema di gestione e il rilascio della certificazione di conformità alla norma ISO 50001 effettuate dalle PMI.

Spese ammissibili
Sono ammissibili le seguenti spese documentate, al netto di IVA e altre imposte, sostenute dalle PMI a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda:
  • Consulenze relative a servizi per la redazione delle diagnosi energetiche finalizzate alla valutazione del consumo di energia ed al risparmio energetico conseguibile. La prestazione deve essere eseguita da Società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici, certificati da organismi accreditati; (*) (**)
  • Consulenze relative a servizi finalizzati all’attuazione del sistema di gestione e il rilascio della certificazione di conformità alla norma ISO 50001. Il certificato di conformità del sistema di gestione dell’energia alla norma ISO 50001 deve essere rilasciato da un organismo terzo, indipendente e accreditato o firmatario degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento.

Ai fini del presente bando è stabilito il divieto di concedere incentivi per interventi che si realizzano attraverso rapporti giuridici che intervengono tra persone fisiche e/o giuridiche, legate tra loro da un rapporto di tipo societario, di coniugio, di parentela o affinità fino al secondo grado (divieto generale di contribuzione), quando i rapporti giuridici instaurati assumono rilevanza ai fini della concessione dell’incentivo.

Entità del contributo
I finanziamenti consistono in contributi in conto capitale e l’intensità dell’incentivo concedibile è pari al 50% della spesa ammissibile, con i seguenti limiti per:
  • le diagnosi energetiche ammesse sono finanziate fino ad un massimo di € 10.000, al netto di IVA, per singola diagnosi;
  • le procedure di attuazione di un sistema di gestione conforme alla norma ISO 50001 ammesse sono finanziate fino ad un massimo di € 20.000, al netto di IVA, per singola certificazione.

Tale contributo è cumulabile con altri incentivi, fatto salvo il rispetto dei limiti previsti dal Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sugli aiuti de minimis.

Obblighi del beneficiario
Nel caso la domanda di contributo venga accolta, questi sono i vincoli ai quali il beneficiario del contributo sarà tenuto:
1. Diagnosi energetiche
  • La diagnosi dovrà essere completata, per ciascuna delle sedi per cui si è richiesto il contributo, entro 3 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione del contributo.
  • Le imprese beneficiarie, ai fini del monitoraggio e dell’incremento della banca dati, sono tenute a compilare e a trasmettere il modulo predisposto dall’ENEA prima della realizzazione dell’intervento.
  • Entro 24 mesi dalla data di consegna all’Impresa del rapporto di diagnosi, per ciascuna delle sedi, dovrà essere realizzato almeno un intervento di efficientamento energetico tra quelli suggeriti dal rapporto stesso con tempi di ritorno economico inferiore o uguale a 4 anni, inclusi gli interventi che non implicano spese di investimento ma solo modifiche gestionali, purché sia documentato il risparmio energetico conseguito.
  • La trasmissione del rendiconto finale dovrà avvenire entro 30 giorni dall’ultimazione dell’ultimo intervento previsto e dovrà essere comprensivo del rapporto di diagnosi, della documentazione attestante l’intervento eseguito ed i costi sostenuti per la diagnosi, nonché del relativo modulo reperibile sul sito dell’Enea, debitamente inserito sul sito medesimo da parte dell’impresa.
  • Il termine massimo per la presentazione della rendicontazione è di 27 mesi e 30 giorni dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione del contributo, nel rispetto comunque dei termini sopra indicati.

2. Gestione conforme alla norma ISO 50001
  • L’adozione del sistema di gestione dell’energia ISO 50001 dovrà essere comprovato dal certificato di conformità rilasciato per ciascuna delle sedi per cui si è richiesto il contributo.
  • La trasmissione del rendiconto finale dovrà avvenire entro 30 giorni dalla data del rilascio dell’ultimo certificato di conformità e dovrà essere comprensivo del/i certificato/i di conformità e dei costi sostenuti.
  • Il termine massimo per la presentazione della rendicontazione è di 27 mesi e 30 giorni dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione del contributo, nel rispetto comunque dei termini sopra indicati.

Scadenza
Le domande potranno essere presentate dalle 09.15 del 15 maggio 2017 alle 16.30 del 30 giugno 2017.

Note
COMMA 1 E 2 Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102:
(*) Le grandi imprese eseguono una diagnosi energetica, condotta da società di servizi energetici, esperti in gestione dell'energia o auditor energetici e da ISPRA relativamente allo schema volontario EMAS, nei siti produttivi localizzati sul territorio nazionale entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, in conformità ai dettati di cui all'allegato 2 al presente decreto. Tale obbligo non si applica alle grandi imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformità ai dettati di cui all'allegato 2 al presente decreto. I risultati di tali diagnosi sono comunicati all'ENEA e all'ISPRA che ne cura la conservazione.
(**) Decorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, le diagnosi di cui al comma 1 sono eseguite da soggetti certificati da organismi accreditati ai sensi del regolamento comunitario n. 765 del 2008 o firmatari degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento, in base alle norme UNI CEI 11352, UNI CEI 11339 o alle ulteriori norme di cui all'articolo 12, comma 3, relative agli auditor energetici, con l'esclusione degli installatori di elementi edilizi connessi al miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici. Per lo schema volontario EMAS l'organismo preposto è ISPRA.




Contributi per il consolidamento in chiave innovativa delle PMI

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributiFVGICTPMIimprese
Contributi a fondo perduto per la realizzazione nel territorio regionale di progetti di investimento da parte delle microimprese e delle piccole e medie imprese, in tecnologie dell’informazione e della comunicazione, finalizzati al consolidamento delle imprese stesse in chiave innovativa, anche mediante l’introduzione e lo sviluppo di nuovi sistemi avanzati di informatizzazione nonché attraverso l’implementazione dei sistemi esistenti in funzione della trasformazione digitale dei processi produttivi.

Contributi area di crisi del mobile

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributiFVGmobilePMIimprese
Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese localizzate nelle aree territoriali colpite da crisi diffusa o di nuovo insediamento in tali aree, in attuazione degli strumenti previsti dai rispettivi piani di rilancio, al fine di recuperare la competitività del tessuto produttivo, salvaguardare il livello occupazionale delle imprese e migliorare l'attrattività del territorio.

Contributi per l'area di crisi dell’Isontino

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributiFVGisontinoPMIimprese
Il bando si rivolge alle piccole e medie imprese localizzate nelle aree territoriali colpite da crisi diffusa o di nuovo insediamento in tali aree, in attuazione degli strumenti previsti dai rispettivi piani di rilancio, al fine di recuperare la competitività del tessuto produttivo, salvaguardare il livello occupazionale delle imprese e migliorare l'attrattività del territorio.

Consultazione popolare per il marketing della Regione

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: consultazioneregioneFVGimpreseamministrazionepubblicaPMIenti
Per giungere ai migliori risultati e restare in contatto con il territorio nel modo più accurato, la Regione promuove un confronto con gli attori del sistema economico produttivo, attivando una consultazione finalizzata a raccogliere spunti e suggerimenti utili provenienti dal territorio regionale. Imprese, rappresentanze datoriali e sindacali, enti pubblici e privati, organismi di ricerca, ecc. che operino sul territorio friulano e siano interessati a fornire il proprio contributo, possono farlo compilando un breve questionario sul sito della Regione. Il questionario sarà attivo per la compilazione fino al 05/05/2017.

Contributi per PMI commerciali, turistiche e di servizio

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: PMIcontributiFVGimpresebando
C’è ancora tempo fino al 31 marzo per fare domanda di contributo a fondo perduto per tutte le aziende attive nei settori di commercio, turismo e servizi.

Contributi per le reti di imprese del settore olivicolo-oleario

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in Contributi ·
Tags: contributifinanziamentiimpreseagricoltori
Le iniziative da finanziare sono volte ad agevolare le reti di impresa, costituite nel settore olivicolo, per la realizzazione di investimenti coerenti con l’obiettivo del “Fondo per sostenere la realizzazione del piano di interventi nel settore olivicolo-oleario”.
Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu