campeggio - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi per campeggi in area montana

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: campeggiomontagnacontributiFVGPMI


Beneficiari
I beneficiari sono i proprietari e conduttori di campeggi, sia pubblici che privati, interamente ubicati in Comuni il cui territorio sia classificato montano ai sensi dell’articolo 2 della legge regionale 20 dicembre 2002, n. 33 (Istituzione dei Comprensori montani del Friuli Venezia Giulia). Per i comuni parzialmente montani l’individuazione della zona ammissibile al finanziamento avviene in base alla cartografia presente sul sito internet della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia alla pagina web della cartografia del territorio montano.

Iniziative ammissibili
Sono finanziabili i seguenti interventi:
  • acquisto di arredi e attrezzature;
  • lavori di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e manutenzione straordinaria e di ammodernamento;
  • realizzazione di parcheggi, anche mediante l’acquisto di immobili a servizio delle strutture ricettive; attività di promozione turistica.

Ogni richiedente, a pena di esclusione, può presentare al massimo due domande di contributo e per una sola struttura destinata a campeggio.

Sono inoltre ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute per interventi realizzati successivamente alla presentazione della domanda e riconducibili alle seguenti tipologie:
  • acquisto di arredi e attrezzature. Non sono ammissibili le spese riguardanti beni soggetti a facile usura, quali, a titolo esemplificativo, biancheria e stoviglie;
  • spese per lavori per gli interventi di ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione e manutenzione straordinaria e di ammodernamento, realizzazione di parcheggi, anche mediante l’acquisto di immobili a servizio delle strutture ricettive;
  • ai fini dell’attività di promozione turistica esclusivamente le spese per l’ideazione e la produzione di veicoli informativi, gadget e altri materiali promozionali dell’iniziativa.

Non sono ammissibili a contributo le spese per l’IVA, nonché i costi inerenti le prestazioni rese con lavoro proprio nell’ambito dei lavori in economia.
Le spese ammissibili si intendono al netto di imposte e spese notarili. Non risultano ammissibili le spese per trasporto e montaggio. Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative ad interventi privi del titolo abilitativo edilizio ove richiesto ai sensi di legge.

Intensità dell’aiuto
  1. I contributi sono erogati nel rispetto del regime “de minimis” di cui al regolamento (UE) n. 1407 della Commissione del 18 dicembre 2013.
  2. Il contributo è concesso nella misura massima di €200.000, e fino all’80 per cento della spesa ammissibile. Il contributo è concesso nei limiti delle risorse disponibili fino alla fine della graduatoria.
  3. Nel caso in cui una domanda di contributo non risulti integralmente finanziabile, per carenza di risorse, il contributo viene concesso nei limiti delle risorse disponibili per tale domanda, previa accettazione da parte del beneficiario e con l’impegno a finanziare la parte residua con fonti di finanziamento diverse.
  4. Il contributo concesso nella misura ridotta può essere integrato, sino al raggiungimento del massimo concedibile, con ulteriori risorse che si rendano disponibili.
  5. Ai fini del riscontro preliminare del rispetto della regola de minimis, il titolare o legale rappresentante dell’impresa richiedente rilascia, al momento della presentazione della domanda di contributo, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, attestante tutti gli eventuali contributi ricevuti dall’impresa medesima o, se ricorre la fatti specie di cui all’articolo 2, comma 2, del regolamento (UE) n. 1407/2013, dalla “impresa unica” di cui l’impresa richiedente fa parte, a norma del regolamento (UE) n. 1407/2013 o di altri regolamenti de minimis durante i due esercizi finanziari precedenti e nell’esercizio finanziario in corso.

Scadenza
La domanda di contributo, è presentata alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Presidenza della Regione - Servizio coordinamento politiche per la montagna, entro il 15 aprile 2017.




Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu