Trieste - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi per le imprese dell’area di crisi di Trieste

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: contributiFVGPMITrieste


La Regione FVG mette a disposizione dei contributi alle imprese insediate nelle aree di crisi industriale complessa di Trieste, per la realizzazione di progetti di ricerca, di sviluppo e di innovazione e per progetti di riconversione di aree industriali dismesse.

Beneficiari
Sono beneficiari le imprese insediate nell’area di crisi industriale complessa di Trieste, o che intendono insediarsi prima dell’avvio del progetto, in possesso dei seguenti requisiti:
  • essere imprese regolarmente costituite;
  • non essere impresa in difficoltà;
  • non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposti a procedure concorsuali previste dalla Legge Fallimentare;
  • non essere destinatari di sanzioni interdittive;
  • non trovarsi nelle condizioni ostative alla concessione del contributo previste dalla vigente normativa antimafia;
  • rispettare le norme vigenti in tema di sicurezza sul lavoro.

Qualora i soggetti beneficiari non abbiano la sede o un’unità operativa nell’area di crisi di Trieste all’atto della presentazione della domanda, l’apertura della sede o delle unità operative, da registrarsi presso il registro delle imprese, deve intervenire prima dell’avvio del progetto e deve essere comunicata all’Ente Gestore.

Spese ammissibili
Oltre all’acquisto dell’immobile locato a prezzo di mercato attestato da perizia giurata indipendente, deve essere prevista almeno una delle seguenti spese:
  • interventi di rilevanza urbanistica ed edilizia sull’immobile oggetto del progetto e sulle aree allo stesso funzionali, ad esclusione degli interventi di manutenzione ordinaria;
  • progettazione e direzione lavori, studi di fattibilità, spese di collaudo ed altre spese tecniche nel limite del 15%;
  • impianti, macchinari ed attrezzature destinati alla produzione, al settore amministrativo-contabile e alla logistica all’interno dell’unità produttiva oggetto del contributo;
  • acquisto di arredi e mobili d’ufficio, ad esclusione di beni di lusso e ornamentali;
  • attività di bonifica e messa in sicurezza;
  • rimozione di opere e manufatti in amianto.

Limiti di spesa
L’intensità del contributo è del 40% e prevede i seguenti limiti:
  • Il limite minimo di spesa ammissibile è pari ad €30.000 per la piccola impresa, €50.000 per la media impresa ed €200.000 per la grande impresa;
  • il limite massimo di spesa ammissibile è pari a €1.500.000;
  • il limite massimo di contributo concedibile in regime de minimis ai sensi del regolamento è pari a €200.000 fatto salvo il limite di €100.000 in caso di impresa unica che opera nel trasporto di merci su strada per conto terzi.

Scadenza
le domande, attraverso il sistema FEG, possono essere trasmesse dalle ore 10.00 del 17 maggio 2017 alle ore 16.00 del 22 giugno 2017.




Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu