GrandeGuerra - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Grande Guerra: Progetti riguardanti le ricerche storiche di base

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: GrandeGuerracontributiFVG


Progetti finanziabili

Sono finanziabili i progetti riguardanti la realizzazione di studi e ricerche storiche di base per il recupero della memoria storica e la ricostruzione di vicende storiche relative alla prima guerra mondiale.
L’incentivo erogabile per ogni progetto non può essere inferiore a euro 15.000,00 e superiore a euro 20.000,00 a pena di inammissibilità.

Destinatari del Bando

I soggetti beneficiari degli incentivi sono individuati tra gli enti pubblici del Friuli Venezia Giulia, le Università del Fvg, gli istituti di ricerca e le associazioni. I soggetti di diritto privato con finalità mutualistiche e privi di finalità di lucro con propria sede legale od operativa nel Friuli Venezia Giulia, che possono partecipare sia singolarmente che in un rapporto di partenariato.
In caso di progetti presentati nell’ambito di un rapporto di partenariato, i partner dovranno essere enti pubblici o soggetti privati diversi dalle persone fisiche privi di finalità di lucro o con finalità mutualistica, a pena di esclusione dal rapporto di partenariato. Il progetto dovrà avere durata biennale e un numero massimo di dieci partner.

Spese ammissibili

La spesa per essere ammissibile rispetta i seguenti principi generali:
  • è relativa al progetto presentato, che si deve svolgere a partire dalla data di pubblicazione della graduatoria ed entro il termine di presentazione del rendiconto;
  • è sostenuta dal soggetto che riceve il finanziamento.
  • Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:
  • spese direttamente collegabili al progetto oggetto di incentivo cioè:
    • spese di viaggio, di vitto e di alloggio sostenute dal beneficiario per soggetti determinati quali, a
    • titolo esemplificativo, educatori, relatori, studiosi e ricercatori;
    • retribuzione lorda del personale del soggetto beneficiario impiegato in mansioni relative al progetto oggetto di incentivo e relativi oneri sociali a carico del soggetto beneficiario;
    • spese per l’acquisto di beni strumentali non ammortizzabili, se necessari alla realizzazione del progetto; spese per il noleggio o per la locazione finanziaria di beni strumentali anche ammortizzabili, necessari alla realizzazione del progetto, esclusa la spesa per il riscatto dei beni; spese per l’acquisto, l’abbonamento e la manutenzione di materiale audiovisivo, cinematografico e librario;
    • spese per l’allestimento di strutture architettoniche mobili utilizzate per il progetto;
    • spese per l’accesso a opere protette dal diritto d’autore e ad altri contenuti protetti da diritti di proprietà intellettuale;
    • canoni di locazione e spese di assicurazione per immobili utilizzati per il progetto;
    • spese per stampa e pubblicazione ricerca o atti del convegno;
    • spese per il trasporto o la spedizione di strumenti e di altre attrezzature e connesse a spese assicurative; spese promozionali e pubblicitarie; spese per affissioni; spese di stampa;
  • spese di rappresentanza, costituite esclusivamente da spese per rinfreschi, catering o allestimenti ornamentali, per un importo complessivo non superiore al 5 per cento dell’incentivo concesso;
  • spese per compensi, a titolo esemplificativo, a relatori, studiosi, ricercatori etc., inclusi oneri fiscali, previdenziali, assicurativi qualora siano obbligatori per legge e nella misura in cui rimangono effettivamente a carico del beneficiario;
  • spese per compensi ad altri soggetti che operano per conto dell’ente organizzatore del progetto, per prestazioni di consulenza e di sostegno forniti da consulenti esterni e da fornitori di servizi, 6 direttamente imputabili al progetto, che risultano indispensabili e correlate al programma proposto e realizzato;
  • spese generali di funzionamento del soggetto beneficiario e, in particolare, spese per la fornitura di elettricità, gas ed acqua; canoni di locazione, spese condominiali e spese di assicurazione per immobili destinati alla sede legale e alle sedi operative; spese per l’acquisto di beni strumentali non ammortizzabili; spese per il noleggio o per la locazione finanziaria di beni strumentali anche ammortizzabili, esclusa la spesa per il riscatto dei beni; spese di pulizia e di manutenzione dei locali delle sedi; spese telefoniche; spese relative al sito internet e per assistenza e manutenzione tecnica della rete e delle apparecchiature informatiche e multimediali; spese postali; spese di cancelleria; spese bancarie; retribuzione lorda del personale impiegato nell’amministrazione e nella segreteria del soggetto beneficiario e relativi oneri sociali a carico del soggetto beneficiario; spese per i servizi professionali di consulenza all’amministrazione; spese relative agli automezzi intestati al soggetto beneficiario.

Le spese generali di funzionamento di cui sopra, non esclusivamente riferibili al progetto, si considerano ammissibili fino al 5% dell'importo dell'incentivo. Sono ammissibili spese generali di funzionamento per una percentuale superiore al 5%, e comunque nella misura massima del 30 per cento dell’incentivo, se è documentata la loro esclusiva riferibilità al progetto.

Scadenza

La domanda va presentata, a pena di inammissibilità, entro le ore 12.00.00 del 20 aprile 2017.

La fotografia è in gentile concessione da parte di Andrea Ferletic, del Gruppo Storico Culturale i Grigioverdi del Carso. La fotografia è stata scattata dal fotografo Camillo Balossini.




Grande Guerra: Progetti riguardanti la realizzazione di eventi e manifestazioni

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: GrandeGuerracontributiFVG
Per sostenere la crescita di una cultura di pace e della pacifica convivenza fra i popoli, la Regione promuove la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio storico, culturale e ambientale attinente ai fatti della Prima Guerra Mondiale.

Grande Guerra: Progetti educativi e didattici

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in FVG ·
Tags: GrandeGuerraFVGnoprofitpubblicaamministrazione
Per sostenere la crescita di una cultura di pace e della pacifica convivenza fra i popoli, la Regione promuove la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio storico, culturale e ambientale attinente ai fatti della Prima Guerra Mondiale.
Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu