Partnership per ricercatori nell'ambito di procedure e metodologie negli appalti pubblici - Blog Euroregion Consulting - Euroregion-Consulting-Blog

Euroregin Consulting
Vai ai contenuti

Menu principale:

Partnership per ricercatori nell'ambito di procedure e metodologie negli appalti pubblici

Euroregion-Consulting-Blog
Pubblicato da in Unione Europea ·
Tags: UEpartnershipprogetticontributi


L'obiettivo delle borse individuali promosse dal bando UE è quello di valorizzare i potenziali creativi e innovativi dei ricercatori esperti, che desiderano diversificare la loro competenza individuale in termini di acquisizione di abilità attraverso la formazione avanzata, la mobilità internazionale e intersettoriale.
Le borse individuali forniscono opportunità per acquisire e trasferire nuove conoscenze e lavorare sulla ricerca e l'innovazione in un contesto europeo (Stati membri dell'UE e paesi associati) o all'esterno dell'Europa. Il programma sostiene in particolare il ritorno e il reinserimento di ricercatori provenienti dall'Europa che hanno lavorato in precedenza. Sviluppa o aiuta a riavviare le carriere di singoli ricercatori che mostrano grande potenziale, considerando la loro esperienza.

Destinatari
  • Università, Centri di Ricerca, istituti di istruzione e formazione
  • Pubblica Amministrazione e altre autorità (a livello nazionale, regionale, locale)
  • Altro
  • Persone fisiche ed esperti

Dettagli
Un'Università inglese seleziona ricercatori per lo sviluppo di un progetto di ricerca sugli appalti quadro.
Come evidenziato in un recente rapporto inglese sulla realtà edilizia, la realizzazione di appalti pubblici risulta sempre più collaborativa, nel senso che i progetti coinvolgono diversi stakeholders. La ricerca nell’ambito degli appalti di infrastrutture è stata finora limitata all’analisi degli strumenti che possono essere utilizzati per tipi di collaborazioni specifiche come collaborazioni, alleanze e target cost contract. Molto poco si sa invece sugli appalti quadro e sulla metodologia degli appalti.
L’obiettivo dell’indagine è di superare le lacune della letteratura attraverso studi dei contratti quadro che regolano la materia degli appalti in uso nei diversi Stati Membri dell'UE. La ricerca proverà a rispondere ad una serie di interrogativi, a partire dalla definizione di quelli che sono i diversi modelli appalti quadro utilizzati per il settore delle infrastrutture e dal tipo di leadership necessaria nell’esecuzione di contratti ombrello e relativi call-off contratcs.

In questo contesto, l'Università seleziona un ricercatore esperto, da inserire nel proprio team di progetto, a valere sul finanziamento offerto dalle Marie Sklodowska Curie Actions (MSCA). Il candidato deve essere titolare di un dottorato di ricerca in una qualsiasi delle seguenti discipline:
  • settore delle costruzioni (architettura, edilizia, rilievo, edilizia / gestione di progetti, ecc.), oppure ingegneria;
  • gestione/amministrazione aziendale;
  • giurisprudenza;

In quest’ottica, l’Università proponente è interessata a sviluppare un progetto collegato al bando MSCA-IF-2017 - Borse di studio individuali nell’ambito ricerca e innovazione, la cui scadenza è prevista per il 14 settembre 2017. L'obiettivo delle borse di studio è quello di incoraggiare il potenziale creativo e innovativo dei ricercatori, fornendo loro la possibilità di ampliare le proprie competenze, in termini di acquisizione di nuove abilità, attraverso percorsi di formazione avanzata, internazionale e intersettoriale. Le borse Marie Skłodowska-Curie permettono di acquisire e trasferire nuove conoscenze utili nell’ottica di lavorare nell’ambito ricerca e innovazione in un contesto europeo o al di fuori dell'Europa.
L'invito a presentare proposte mira, nello specifico, a sostenere in particolare il ritorno e la reintegrazione dei ricercatori espatriati, aiutandoli ad inserirsi nel mondo lavorativo. La durata indicativa del progetto si attesta sui 24 mesi, per un contributo finanziario quantificabile in circa €240.000.

Scadenza
La scadenza per questa partnership termina il 31 maggio 2017.

Per maggiori informazioni contattare via e-mail l'Ufficio di collegamento della Regione Friuli Venezia Giulia a Bruxelles: uff.bruxelles@regione.fvg.it indicando tassativamente nell'oggetto il seguente codice identificativo: 046_H2020_FELLOW_WOL_FC.





Nessun commento


Dott.ssa Selina Rosset - P.IVA: 02895570303 - Via Vittorio Cadel, 35 - Udine - WEB Designer Claudio Rosset
Torna ai contenuti | Torna al menu